Copywriting persuasivo: scrivere per vendere

Sei qui Home » BLOG » copywriting » Copywriting persuasivo: scrivere per vendere

 

La parola, in quanto mezzo di comunicazione che precede i vari “media”, ha una sua dignità dovuta all’essere l’ultimo collante tra voi, il messaggio, il vostro pubblico. Si scrive dunque, per raccontare di qualcosa a qualcuno. Lo si fa per gli altri, creando un a sorta di “attrazione fatale”.

Tramite questa tecnica di copywriting si deve essere in grado si produrre contenuti rivolti, non ad un pubblico astratto, ma a persone che hanno pulsioni, emozioni, gioie e bisogni.

Attraverso un testo, attirando coloro che leggono, suscitandone reazioni, si piò essere in grado quindi di vendere un prodotto.

Creare storie: attenzione ai desideri del pubblico

Proprio quando credete di sapere qualcosa dovete guardarla da un’altra prospettiva (Prof. Keating – L’attimo fuggente)

Questo è un aspetto centrale: il copywriting persuasivo fa leva sui desideri. Ovvero sulle necessità delle persone che vuoi raggiungere. Cambiare dunque la prospettiva, convincere gli altri.

Il consumatore si identifica nel messaggio, nella comunicazione proposta. Il tuo obiettivo come copywriter? Individuare i bisogni e i desideri. 

Altro aspetto: evidenziare i rischi e proporre soluzioni. Tra i desideri del pubblico c’è anche quello di evitare rischi e problemi. Attraverso il copy, si tranquillizza l’utente mettendo in evidenza ciò che conta: semplicità di esecuzione, velocità, risparmio, e guadagno. In sintesi tutto quello che chiedono le persone.

L’utilità della scrittura persuasiva

Parlare di scrittura persuasiva non è semplice e immediato come possa sembrare. non ha come unica funzione quella di catturare e trattenere il lettore sulla pagina. No. Una scrittura persuasiva ha il compito di aiutare, ricordare e mettere in pratica quel che si è letto. In ogni caso di spronare,ad un’azione che porti un risultato.

D’altronde Ahaoron Appelfield sosteneva proprio questo :

La scrittura non è magia ma, evidentemente può diventare la porta d’ingresso per quel mondo nascosto dentro di noi. La parola scritta ha la forza di accendere la fa

Articoli Correlati