Brand building aziendale e social media. Un rapporto importante.

Sei qui Home » BLOG » social media » Brand building aziendale e social media. Un rapporto importante.

Abbiamo parlato molto nei precedenti articoli del rapporto inscindibile tra influencer/blogger e social media.

Tuttavia, questo non è l’unico legame proficuo: bisogna infatti ammettere con cognizione che uno degli aspetti principali del brand building aziendale è proprio la presenza sui social. Chiamarla brand building o costruzione del brand, alla fine fa lo stesso; ciò che cambia è l’approccio e la strategia posta in essere. Una strategia mediamente forte aiuterà la costruzione del brand in maniera esponenziale, al contrario di una debole, non concettualmente studiata e/o pianificata.

 

Brand building aziendale e social media: mai senza

Bisogna infatti ammettere con cognizione che il brand building aziendale e social media è un rapporto importante. Leggi l'articolo!

Un’azienda piccola, appena nata, con un marchio nuovo di zecca, tanta voglia di affacciarsi sul mercato e conquistare clienti. 
Un’azienda grande, un brand già da tempo costituito e una presenza sul mercato forte e persistente. 
Entrambe sono legate da un comune denominatore: i social, per mezzo dei quali cercheranno di sponsorizzare e promuovere i loro prodotti e/o servizi.

Per la piccola e neonata si prefigureranno azioni social di brand building che partiranno sostanzialmente da zero, data la sua “gioventù” ; per la grande si profileranno strategie permeate sulla mission, sugli obiettivi e sui core values della stessa. Tuttavia, in un’ottica di brand building – per grandi e piccole companies indifferentemente – ecco quattro tips da seguire per ottenere una buona crescita aziendale.

 Bisogna infatti ammettere con cognizione che il brand building aziendale e social media è un rapporto importante. Leggi l'articolo!

 

1# Una presenza costante, come poc’anzi detto, sui social prescelti.

Qui la gamma è assai ampia: Facebook, Pinterest, Instagram, Google+…e la predilezione per l’uno o l’altro spesso dipende dagli obiettivi aziendali. 
Se intendi comunicare non solo visivamente, ma anche verbalmente, anche al fine di accrescere il traffico sul sito aziendale – scelta ottimale per e-commerce, ad esempio – di sicuro Pinterest e Facebook saranno i tuoi prediletti!

2# Non c’è brand building senza logo

Sviluppa un logo che sia sempre presente nella tua strategia social, come immagine profilo o come post. Il pubblico ricorda l’azienda per via dei prodotti o servizi che offre, per la loro qualità, per il loro rapporto prezzo, vero, ma il logo è ciò che rimane in genere scolpito nella mente. E se un papabile cliente vorrà rintracciare l’azienda sul social, il logo sarà l’indizio e il mezzo sicuro per giungervi. 
E ricorda: il logo è la filosofia del brand!

3# In post e commenti utilizza sempre un “tono” comunicativo da essere umano.

Un tono per così dire “personale” avvicina maggiormente al pubblico e aiuta l’interazione con quest’ultimo; e poi, con un pubblico attivo e partecipe, l’engagement non sarà un miraggio così lontano!

4# Cura lo storytelling.

Le storie interessano, ammaliano, avvincono e coinvolgono. Lo storytelling è un’attività, purtroppo, talvolta sottovalutata eppure la sua importanza è così cruciale che un buon storytelling può condurre ad una personalizzazione dell’altrui esperienza, e dunque, ad avvicinarsi al brand e a ciò che esso propone. 
Come a dire…la comunicazione, le parole…quelle contano, e senza di esse il social media non avrebbe poi così tanto potere.

Bisogna infatti ammettere con cognizione che il brand building aziendale e social media è un rapporto importante. Leggi l'articolo!

Ebbene, nello stretto legame fra brand building aziendale e social media, questi appena descritti sono concetti must da tenere assolutamente in considerazione e studiare. Perché?

Perché non esiste crescita senza una strategia fatta di concetti e studio!

A presto e al prossimo articolo!

 

Articoli Correlati

Call Now ButtonChiamaci ora